Sunshine Award. Vorrei camminare sulle poltroncine come Benigni agli Oscar…

sunshine-award-copia_thumb

Grazie mille a

Lectures au Coeur

per avermi assegnato questo premio.

Ci sono alcune regole per l’assegnazione di questo premio:

1) Includere il logo premio in un post o nel tuo blog 2) rispondere a 10 domande su te stesso/a 3) Nominare 10-12 altri blogger favolosi 4) Far sapere ai tuoi candidati che li hai nominati 5) Citare la persona che ti ha nominato

Le domande a cui bisogna rispondere sono le seguenti:

1. Colore preferito: Rosso, Bianco&Nero
2. Animale preferito: Cane e ogni tanto l’essere umano
3. Numero preferito: 8
4. Drink preferito non alcolico: L’acqua del sindaco
5. Preferisci FB o Twitter: Nessuno dei due
6. La tua passione: Fotografia, Sigur Ros, musica, silenzio, lettura, scrittura, pittura, cani, gli occhi rapiti delle donne mentre riflettono, parmigiana, mozzarella, pasta (sono un italiano molto banale), osservare ogni piccola sfumatura
7. Preferisci ricevere  o fare regali: Fare e farmi dei regali, soprattutto libri
8. Sport preferito: Passeggiare coi cani, camminare con la reflex al collo, calciare il pallone, schioccarmi un paio di volte al mese le dita delle mani
9. Giorno preferito della settimana: Venerdì, soprattutto tutti i venerdì 17
10. Fiore preferito: Girasole, Sterlitzia e il fiorellino di campo che donerò alla donna della mia vita

Avrei voluto premiarne un centinaio… Non lo dico per sciacquarmi la coscienza, ma perchè è ciò che sento. Magari avrò modo di premiare tanti di voi in futuro. Cercherò di non assegnare il premio a chi lo ha già ricevuto, nonostante lo meriti nuovamente. Ci tengo a precisare che le mie nominations sono tutte sentitissime e quasi tutte al femminile. L’ho fatto per esorcizzare il mio ultimo periodo un po’ misogino e trovare uno spiraglio per riconciliarmi con il mondo delle donne. Mie care, mi affascinate fin troppo, ma comprendetemi, sono un vero romantico e devo ancora guarire da certe ferite…

Potrebbe essermi sfuggito qualcosa e aver assegnato il premio a qualcuno che l’ha già ricevuto, ma… Vabbuò… Bando alle ciance!

Le mie nominations per questo premio sono, in ordine puramente casuale (non so perchè ma alcuni link sono scritti con carattere più grande):

  1. arcadiamix-viaggio nel mio mondo…a-ventaglio

  1. Show me a garden that’s bursting into life

  1. Schegge di luce

  1. Polly

  1. lavitadiunapuntuale

  1. in cerca di un Titolo, di me stessa e di giustizia

  1. powderonthewords

  1. Il fumo di Giuda.

  1. Diario di una sBronza consapevole.

  1. Latte al mirtillo

  1. sguardiepercorsi

  1. spiaggepiubelle

p.s. Non avrei mai pensato di partecipare ad una sorta di catena di Sant’Antonio. In questo caso mi ha fatto piacere. Però cacchio… solo 12 nomination è un casino…

Annunci

29 thoughts on “Sunshine Award. Vorrei camminare sulle poltroncine come Benigni agli Oscar…

  1. “Mie care, mi affascinate fin troppo, ma comprendetemi, sono un vero romantico e devo ancora guarire da certe ferite.”

    Che latinlover!
    Non so perché ma leggendola ho immaginato tutte le dolci donzelle sospiranti, con gli occhi a cuoricino!

    Comunque grazie Anfree!!
    Troppo bbbuono!
    Credo che stasera farò il post anch’io!

  2. anvedi questo come m’ha incatenata…. mi sento cubicalmente scrivendo CUBITALE di felicità mi sento una costante e un numero primo all’infinito.. mi sento… (ma i numeri primi sono infiniti???) fatemi prendere un “Cordiale”, un “Rosolio” due emozioni son troppe…:o) Grazie!!!!!!!! sono a tre metri sopra il cielo…. ( oddio ho citato Moccia!.:o( son proprio Babi invaghita da codesto contesto… e tu Andrea il mio Step… ci mancava adesso…) mai letto nulla di moccia e visto il film ..colpa delle “catene” e dei lucchetti a Roma… Gente di bordo..straparlo… strascrivo strarido …strafigoooooo se po’ di’??? :OD A parte l’allegria Grazie di cuore mi sento privilegiata e lusingata ma non ho capito una beata regola dè quel che debbo fare… io mica lo so ancora quanti blogger ho di amici… mai ..anzi dove devo guardare??? e le domande??? rispondo? CHE FACCIO???!! Aiutoooo!!! non scherzo! :o) Andrea…. smack!

    Ps… CATErpillar vero???? ehehehe

    • Mi spiace averti provocato quasi un malore dovuto alla felicità…. e al panico relativo ai metodi di ritiro del premio. Se mi dai un po’ di tempo (vado a mangiare qualcosa con un bel bicchiere di primitivo di Manduria, provo ad aiutarti con questa catena. T’invio una mail ok, cercando di spiegarti più o meno come funziona… Comunque se t’impegni ce la puoi fare anche da sola. Scrivi tanto bene e mi ti perdi per una cosa del genere… 😉
      Baci

      • Primitivo he??? mannaggia lo adoro!!!! salvamene un bicchiere ok? Buona cena!!!! ps…me son perduta si mai avuto meriti o premi… questo mi pare un dirigibile che vola nel mio cielo e lampeggia BRAVA CATE!BRAVA CATE!! rigorosamente ROSSA la scritta. a poi :O)

  3. Oh, complimenti, è meritato e t’è andata anche bene, è un premio “clemente”, le domande sono facili e non troppo personali.. fila via liscio liscio 😉

    Mi dispiace che ultimamente hai avuto un periodo misogino, però continua a esorcizzare.. riconciliati riconciliati col mondo femminile! Ciao!

    • Holaaa!!! Il periodo misogino passerà, e comunque nel post ho un po’ ironizzato 😉 Tanto, dopo varie esperienze, gioie e delusioni, ho capito che il più grande errore che commetto è quello di fissarmi con la figura ideale di donna, che amerò e mi amerà per sempre oltre ogni limite… Penso che l’errore sia più mio che delle donne, in realtà… anche se a volte avrei tante di quelle cose da ridire… Lasciamo stare… Dovrei affidarmi al fato e non dannarmi con certe fissazioni.
      Hai presente il film “Big Fish”? Ecco, a parte l’aspetto fisico, il protagonista è esattamente me. Viviamo la vita alla stessa maniera (qualora non l’avessi visto, ti consiglierei di farlo). Solo che lui è il protagonista di un film, è più alto, aitante e figaccione di me e riesce a conquistare Sandra Templeton. Sai quante cose allucinanti, da romanzo o film ho fatto per amore? Troppe. A volte mi fermo e mi domando perchè cacchio le abbia fatte. So che comunque le rifarei, perchè se c’è una cosa che ho imparato è che non cambierò mai e non smetterò mai di sognare, nonostante tutto, nonostante il mondo che ci circonda…
      Comunque, passando a cose più leggere, credimi, avevo pensato di assegnare il premio anche a te. Poi, ho ricordato il tuo punto di vista sui “mi piace” e non ho ritenuto opportuno nominarti. A proposito, a quando qualcosa di nuovo sul blog? E la reflex? Hai convinto il coniuge? E tu, ti sei convinta delle tue capacità fotografiche?
      Ciao!!!

      • Uh.. cercherò di rispondere in ordine alle confidenze, osservazioni domande 😀
        – Sull’idealizzazione del possibile partner dico un’ovvietà: è uno sbaglio. Non c’è né donna né uomo ideale, ma appunto anche tu dici che è un errore pensarlo.
        Non considero affatto male invece il fare ‘cose da romanzo’ per amore (un conto è idealizzare, che non porta a nulla di buono, un conto essere romantici!): è bellissimo che ci sia chi le fa, e se qualcuno non apprezza romanticismo e ‘pazzie’ per amore allora manca di qualcosa.
        A uno che fa delle follie per amore io darei sempre una chance, o meglio, davo una chance prima di sposarmi 😉 😀 !!! Sono pazze le donne che ridono dei loro innamorati, meriterebbero di restare single… (e non son parole mie).
        – Qualcosa di nuovo sul mio blog… ci sta da stamattina presto, e ci sarà nei prossimi giorni: anche se mi chiedo seriamente perché (per chi) pubblico ancora post. Lo scopo dell’avere un blog è condividere: su questo sono tutti d’accordo, ma appunto se la condivisione non c’è perché nessuno caga i tuoi post ogni senso viene meno (pensiero da blogger di vecchia data, quando c’erano solo i post e i commenti, e il dialogo naturalmente).
        Lunedì sera stavo ragionevolmente chiudendo il blog, il coniuge mi ha fermata solo con l’ottimo motivo che ho speso un po’ di euro per avere accesso al codice, e questo da ottobre, quindi per non sprecare soldi sarò condannata a scrivere per nessuno, in questo mondo di blogger che non comprendo più, ancora fino a ottobre prossimo.
        Non metto il blog in pausa perché non ha senso e anche perché avendo messo in pausa forzata entrambi i blog per due anni e oltre (dal 2010 ho avuto dei ritmi di vita allucinanti), ho visto che la pausa li ha completamente affossati: i blogger affezionati se non ti si vedono per tanto tempo ti dimenticano, e molti addirittura non esistono nemmeno più, hanno abbandonato i blog a loro volta e per sempre. Probabilmente per lo stesso motivo per cui lo farei io.
        Ti faccio un esempio fresco: oggi ho trovato lo stesso i “mi piace” nonostante tutto quello che ho scritto, nonostante potessero accorgersi che non appaiono i like messi sotto al post: non è un segno evidente che questi mettono il ‘like’ senza nemmeno aver guardato cosa hai scritto??
        Che tristezza, sapessi i vaffa che mando quando apro la posta (per via delle notifiche di ‘like’)
        – Per il premio.. non preoccuparti, appunto ho preso atto che i miei post sono ignorati; tornata dopo anni di assenza trovo arduo cercare di piacere, per quanto mi sforzi, a persone che hanno una concezione tanto diversa da quando ho cominciato e poi messo in pausa.
        Peraltro la catena ha anche i suoi ‘contro’ quindi è meglio così.
        – Ah, un’avviso, giusto per non far pensare male: le pagine nel mio blog, tipo quello del no like please, sono sempre state molto …”mobili” nel senso che potrei togliere la pagina per farla diventare post (e lo farò, chissà che qualcuno non lo legga). Questo lo dico perché in tal caso i commenti sotto le pagine dovrei spostarli io uno per uno.
        – convinta?

  4. ma grazie !! Cmq hanno ragione Latin Lover…. 🙂 qualunque cosa tu abbia fatto per Amore ricorda che infondo infondo l’hai fatto anche per te stesso! anche io sono disillusa ma non vorrei perdere mai il mio modo di Amare. Buona Giornata

    • Ciao concittadina, grazie a te per la verve che metti nel perorare la causa tarantina. Prima di Natale tornerò a Taranto per qualche giorno. Spero di cavarne fuori qualcosa e dare anch’io un piccolo contributo alla causa…
      Per adesso il mio modo di amare lo sto riversando in gran parte nella fotografia, sperando di riuscire a terminare alcuni progetti di reportage, che per adesso non posso pubblicare sul sito.
      Buona giornata a te!

  5. benissimo!
    Un premio! Micca male però !! Te lo meriti proprio!
    Le tue istantanee non riesco a giudicarle con l’occhio di un esperto fotografo perchè non ne so nulla di tecnica però mi piacciono un sacco.
    Riescono a catturare l’emozione dell’attimo.
    Non è poco per me. Anzi !!
    Poi c’è da dire anche che tu sei uno avanti, uno che usa la testa e la fa funzionare full time.
    Non è poco per me . Anzi !!
    E poi sei di Taranto. Un uomo del sud, del tanto vituperato sud !!!
    Perchè il nord , dove io abito invece, com’è messo ??
    Vituperato anche quello !!
    Povera Italia!
    ed è per questo che , anche se non ti conosco, anche se ci siamo scritti solo due volte, ti considero mio amico.
    Cico
    Dai mett

    • Ciao!!!
      In realtà, nemmeno io riesco a giudicare i miei scatti con gli occhi di un esperto fotografo… non lo sono ancora. Come si suol dire dalle mie parti, ne devo mangiare di pane tosto. Non so se si dica anche da te… Ho iniziato un po’ tardi a dedicarmi seriamente alla fotografia, ma anche Gaugin iniziò tardi a dipingere. Non sono Gaugin, ma amo sognare.
      Per il momento, ciò che m’interessa è catturare piccole emozioni. La foto perfetta non è roba per me, che sto ancora imparando i rudimenti della tecnica e che sto assaporando e studiando solo da 2 mesi la mia reflex digitale. Fino a poco tempo fa ho prediletto le polaroid e ogni tanto le mie due analogiche anni 70.
      Il solo fatto che tu, e persone come te, apprezzino e riescano a provare anche un briciolo di emozione, fa sì che mi emozioni anche io. Come ti ho già scritto, sarei onorato sul serio di renderti partecipe dei reportage che, lontano da questo blog e da internet, sto cercando di portare avanti. Non me n’ero scordato, ho bisogno di un paio di mesetti ancora…
      Uno dei progetti che ho in mente riguarda proprio Taranto, superinflazionata, lo so, in questo periodo… ma tutte le volte che ho provato a fare qualcosa, in tempi in cui era meno alla ribalta, mi sono trovato ad affrontare muri troppo più alti di me… Non escludo di poter un giorno contribuire a rendere visibili anche gli scempi del Norditalia, non per voyeurismo, ma per dare sfogo al mio animo donchisciottesco 😉 Se avessi più palle, quante cose vorrei e potrei fare…
      Povera Italia sì, ma anche evviva noi, che nel nostro piccolo cerchiamo un po’ di luce.
      Un abbraccio caro amico Cico,
      Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: