Andrea: 34 anni, lavoratore precario, antieroe a tempo indeterminato (buon compleanno a me) – Andrea: 34 years old, precarious worker, fulltime antihero (happy birthday to me)

DPP_1823 A Petrosino

DPP_1827 A Petrosino

DPP_1855 A Petrosino

 

Annunci

65 thoughts on “Andrea: 34 anni, lavoratore precario, antieroe a tempo indeterminato (buon compleanno a me) – Andrea: 34 years old, precarious worker, fulltime antihero (happy birthday to me)

    • Grazie carissima 🙂
      Per la prima volta in 34 anni ho postato il mio volto al completo sul web… Non avrei mai pensato di farlo, e mi ero promesso di non farlo mai. Sai, quelle fissazioni che uno ha… Evidentemente con l’avanzare degli anni inizio a tradire alcuni miei propositi. Va a finire che mi apro pure Facebook… No, questo non credo di farlo…

  1. Non ci conosciamo e capito davvero per caso, ma capito in un momento giusto e per una volta ho tempismo senza averlo cercato.. ti faccio tanti auguri!
    Anche io ho impiegato molto tempo (e c’è voluta un’occasione molto speciale) per postare delle foto in blog, e sì che sono blogger da 6 anni, ma certe scintille scattano sempre per un buon motivo, evidentemente era questo il momento giusto per te..
    E poi sì, col tempo si cambia, è inevitabile e giusto.
    Non ti conosco.. ma mi permetto di dirti non farlo… non Facebook.. già i blog si sono feisbuchizzati pure troppo, con i ‘like’ e ‘la community e tutte le trovate per star dietro ai social network… non mi diverto più…
    Buon compleanno

    • Innanzitutto grazie per gli auguri, il tempismo e per il consiglio anti-facebook (tranquilla non mi farò irretire…). Poi, spero che la prossima volta non capiti solo per caso sul mio blog. Ho visto il “no like please” sul tuo, ma almeno posso iscrivermi (tanto ormai l’ho fatto)?
      Ciao e ancora grazie,
      Andrea

      • Ah non ho nulla contro le iscrizioni (grazie): il like.. dal 2011 ho scritto che non mi piaceva, ma ancora me li ritrovo lì, i like più veloci del web (c’è chi lo mette che nemmeno hai cliccato sul bottone pubblica.. e non può nemmeno oggettivamente aver letto quel che hai scritto).. disabilito il bottone sotto al post ma c’è quello della barra in alto a cui non si può far niente.. E’ che, da quando c’è Facebook con i suoi pollici alzati, le piattaforme blog si sono imbastardite, devono adeguarsi alla gente che ormai deve pigiare quei bottoncini.. risparmiandosi di far funzionare la testa per mettere insieme qualche parola sensata: è la morte della morte dell’intelletto (come ha scritto una volta un commentatore da me facendomi ridere). La testa da Feisbuc appunto.
        Sono brutale a volte, ma è che non posso fare a meno di essere sincera, è una dannazione.
        Grazie a te

  2. Buon compleanno! Eroe a tempo pieno, sì. La precarietà costringe anche a resistere ad oltranza e a non mollare mai la speranza di agguantare la solidità di un lavoro stabile. Spero che la fine di quest’anno ti porti nuove prospettive, e non solo nel lavoro. Mai rinunciare al sogno. Un abbraccio forte! N.

      • Mai rinunciare al sogno! Hai ragione… ma lo stesso deve valere anche per te! Grazie per gli auguri e per l'”eroe”, ma mi accontenterei di essere antieroe… Almeno secondo il mio concetto… L’antieroe sarebbe una persona che, a differenza dell’eroe dotato di certi attributi e abilità, non ha superpoteri e nonostante ciò cerca di fare qualcosa per gli altri, pur sapendo e rischiando di fallire… Poi, ci sono un sacco di diatribe sulla figura dell’antieroe in letteratura, ma questa è un’altra storia…
        Un abbraccio forte anche da parte mia

      • …mi piace Taranto…ci son stata due volte. ..costa compresa…bellissima.
        Ahimè son pisana… 🙂 ..ma vado spesso in Sardegna… 🙂

      • E mica è una colpa essere pisani, anche se ho un paio di amici livornesei che la pensano al contrario. Ma questi sono fatti vostri, io non mi ci metto in mezzo.
        Per quanto riguarda Taranto, sarebbe potuta essere stupenda, ma ahimè… è inutile che aggiunga altro 😦

      • Lo so….ma cerchiamo di credere nella forza e l’onore dei tarantini…della Puglia , della gente per bene…
        Il dolore è in ogni luogo…purtroppo.

        Per il resto io adoro Livorno…son refrattaria a Pisa perchè ci son nata..
        Auguro a te una buona serata.
        ciao
        vento

    • Ciao e grazie. Sagittario, sì, segno di fuoco, dicono… Io non ci capisco niente di oroscopi.
      In effetti, non sono male quelle piastrelle, almeno in foto, visto che dal vivo ti assicuro che sono un po’ squallide. Le ho lasciate apposta in obliquo, per dare un senso di precarietà.
      Spero di esserci riuscito, altrimenti pazienza 🙂
      Un abbraccio

  3. Guarda, passo veramente per caso, in un collegamento con la di sopra francescagarrisi!
    In tempo per farti gli auguri da quello che leggo!
    pensa che anche io ho deciso di mettere la mia faccia sul blog solo da pochi mesi, prima scrivevo e basta.
    Mi unisco alla compagnia anti-facebook. non ci avranno.
    tante angurie ancora!

  4. E allora tantissimi auguri di buon compleanno, anche se arrivo a fine giornata e ti restano ancora pochissime ore da festeggiato…ma in fondo gli auguri sono sempre ben accetti, no? 😀
    Dunque, AUGURIIIIIIII!!!!!!!!!!!!

    • Ben accetti sì! Ti scrivo adesso, quando ormai è terminato il mio giorno da festeggiante/festeggiato. In realtà non è che abbia fatto chissà che festa, anzi non l’ho fatta per niente. Mi sono concesso solo un brindisi con uno dei miei migliori amici, e mia sorella è venuta a trovarmi più o meno a sorpresa qui a Roma… Va benissimo così, non avevo una gran voglia di fare baldoria. Magari il prossimo anno.
      Abbracci!!!

  5. Caro Andrea, ma sei anche più nottambulo di me?! 😀 Oh, consolazione, non solo l’unica.. spero per te che però non sia per insonnia, come nel mio caso.
    Ti ringrazio molto del regalo (e anche della confidenza, di cui sono contenta, prenditene pure quanta ne vuoi), e dire che avrei dovuto fartelo io un regalo, invece ero capitata a mani vuote!
    Rimedio subito.
    Prima però ti dico che il coniuge, che suona basso e chitarra e aveva una band in Trentino, ha detto che i Sigur Ros hanno “pienezza strumentale” e un buon ‘wall of sound’! Io non so che significa e dico semplicemente che ho molto apprezzato, grazie!
    Ti lascio un pensiero, una canzone che che m’è venuta in mente d’impulso, un po’ perché è molto molto vecchia, un po’ perché allegra, un po’ perché dall’altra parte del mondo rispetto all’Islanda, un po’ perché il testo mi sembra qualcosa che potrei dire io in certe sere che sono a casa, un po’ perché è da antieroi..
    Buona domenica, spero che tu abbia passato serenamente questo giorno. oh, dimenticavo.. avevo tre cani anche io fino a prima di sposarmi, sono quelli di mio padre, in realtà gli animali li amo tutti, è che nei gatti mi ci riconosco proprio, sono pressoché una di loro, argh 😉

    • Contento che vi siano piaciuti i Sigur Ros, e complimenti al coniuge per la preparazione musicale 🙂
      Gradito regalo anche il tuo… Avevo tre anni all’epoca della canzone dei Men at work, ma mi è spesso capitato di ascoltarla (in seguito) per caso, senza mai sapere di chi fosse (come spesso accade per tanta musica che ha fatto parte di vari momenti della vita)… Adesso lo so, grazie a te.
      Per quanto riguarda l’insonnia, non saprei che dirti. Devo ancora capire se ne soffro o se sono soltanto un inguaribile amante della notte, o entrambe le cose. Anche quando devo lavorare presto la mattina o torno tardi da lavoro, non riesco a rinunciare ai miei viaggi notturni

      • A chi lo dici, pure io la notte mi sento più a mio agio e non so veramente se soffro d’insonnia o semplicemente mi rilasso così, quando tutti gli altri sono in un’altra dimensione.
        E’ vero quel che dici sulle canzoni, a me capita anche con film che devo aver visto in tv magari da piccola, mi sono rimasti impressi ma non ho idea di cosa siano, e trovarli a volte è difficilissimo perché le tracce sono troppo poche. Con le canzoni è anche peggio, di un film puoi ricordare magari un attore, una faccia, per un brano musicale è più difficile avere appigli.
        Passando alla fotografia: tu sai fotografare molto bene le persone e questa è una delle cose più difficili. Gli animali vengono bene da soli o quasi, alcune cose come i girasoli sono venute bene perfino a me, ma cogliere le persone in maniera naturale eppure significante è davvero raro, ho visto tanti “esperti” tentare di farlo e non riuscirci.
        Seguirò i tuoi consigli, ma il talento, quello è tutto da vedere se c’è o meno. Tu ce l’hai, io mi metterò alla prova tentando e tentando e tentando (a Natale forse ricevo una fotocamera, dato che quella vecchia è morta), del resto il patto col coniuge è che me la regala solo se mi impegno a usarla!
        Buona domenica! E benvenuto da me, dimenticavo! 😀

      • Come avrai notato, per quanto riguarda la fotografia ti ho risposto sul tuo blog e sai come la penso… Dacci dentro!!! Anch’io ci sto dando dentro, lavoro permettendo, e sai per quanto ancora dovrò farlo…

  6. beh… spero sia avanzata almeno la grassa ciancicata della torta…O) Antieroe… bella sensazione… wèèèè !!! Non te li faccio gli auguri in ritardo ma la glassa l’aspetto! notteeeee!!!

    • Macchè… Niente torta, solo un pezzo di tiramisù con una candelina sopra. In compenso ho rivisto mia sorella dopo 4 mesi, a mezzanotte tra il 7 e l’8 ho brindato con uno dei miei migliori amici, e ho concesso ai miei cani un po’ di umido nei croccantini.
      Quest’anno non ho voluto festeggiare, non so perchè… Comunque, se un giorno dovessi prendere una torta, ti metto da parte la glassa.
      Bonne nuit

  7. BRAVO!!! Complimenti per le foto.Immaginavo che saresti riuscito anche nella fotografia e sono contento di non essermi sbagliato. Vorrei anche scriverti parolacce varie ed offese,come facciamo affettuosamente da quasi 20 anni…ma mi sa che non è il caso. Poi la gente pensa che non ci vogliamo bene.
    Grande Andrea un abbraccio e ci vediamo in quel di Lama…
    Mingo de’Olivis

    • Grande Milingo!
      Però qualche insulto me lo potevi scrivere… Mi mancano i nostri scambi di offese gratuite ma affettuose. Dai, sotto Natale chiamiamo Merluzzo e ci sfoghiamo!!!
      Un abbraccio a te

      p.s. Cavolo, 20 anni… e grazie per i complimenti!

  8. Ciao Andrea, hai proposto un autoritratto particolarmente artistico e non convenzionale. Mi piace molto. Ti capisco quando dici che “ti eri promesso di non farlo mai”. Io sono a dir poco reticente a postare mie fotografie, specialmente quelle in cui si vede chiaramente il mio volto. Probabilmente perché non mi piace quello che vedo (o credo che non possa piacere agli altri) e perché non riesco ancora a perdonarmi certi sbagli che ho commesso. Per questo non riesco a guardarmi negli occhi, non riesco ad essere indulgente con me stessa. Sto cercando di lavorarci su, di farmela passare, per accettarmi e riconoscermi di nuovo. Anche se è molto dura, spero di riuscirci. Auguri (in mega ritardo!) 😉

    • Piacevolmente colpito dal tuo commento 🙂
      Per quanto riguarda la resistenza a pubblicare un autoritratto, ti posso capire… Non è detto comunque che ci si debba mostrare del tutto in volto 😉
      Torna a guardarti negli occhi, senti sto fesso!!! Il solo fatto che tu ci stia lavorando sopra è un gran passo avanti…
      Un abbraccio,
      Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: